..è sulle tavole di Faenza con tanti spunti interessanti.

Finalmente è arrivato il nuovo impasto di castagne. Lo realizziamo con una farina di castagne essicate di un agricoltore di Palazzuolo sul Senio (FI). Per noi è stato un esercizio di recupero di
una modalità antica di panificare con la castagna in tutto l’Appennino Tosco-Romagnolo.
Il secondo impasto speciale che proponiamo è con farro integrale e grano spezzato, in carta solo i primi tre mesi di apertura ormai due anni e mezzo fa ma che riscosse enorme successo.


Nuove pizze: a Faenza si può assaggiare la Smashing Pumpkins, ovvero fior di latte, il blu (formaggio erborinato) di Renato Brancaleoni, puré di zucca e Lardo di Cinta Senese. 
Poi a grande richiesta il ritono della Bella Mora, con provola affumicata e una Porchetta golosissima firmata da La Mora a Purocielo.
Altre novità: dovete assaggiare l’Olio nuovo della Tenuta Pennita (il selezione Alina) che quest’anno è davvero super buono. Poi altri 3 Oli davvero interessanti: uno pugliese (Mio Padre è un Albero), uno siciliano (Baglio Ingardia) e uno toscano (Tenuta di Valgiano). E ancora: la prima volta di una birra americana a ‘O Fiore Mio che sta riscuotendo tanto successo (la Old World di Brew Dog) e un dolce irresistibile della Pasticceria Fiorentini: Tortino di ricotta e madorle con crema inglese.